Marin Mersenne a Capri in nome della Bioetica e dei Diritti Umani

 di Pasquale Giustiniani

La felice sinergia tra Comune di Capri e l’Associazione Marin Mersenne (Napoli, Sacrestia papale della Basilica di san Francesco di Paola in piazza Plebiscito) farà dell’Isola felice la vetrina internazionale delle questioni relative ai rapporti tra Bioetica e Diritti Umani. Bioethics and Human Rights – il cui primo Seminario è programmato per domenica 10 novembre 2019, a partire dalle ore 10.00 nella Sala L. Pollio (International Cultural Center) – è una delle tante forme che l’Associazione Mersenne sviluppa, per riportare in tutta Italia l’attenzione su un grande, seppur non molto conosciuto, pensatore della filosofia e della matematica (oltre che della musica) moderna: Marin Mersenne (Soultière du Bour d’Oisé, Maine, 1588-Paris 1648).

La vice-presidente dell’Associazione Mersenne, prof.ssa Maria Rosaria Romano, esperta di Bioetica, ha perciò pensato e realizzato con il Comune di Capri e il patrocinio della Unesco Chair on Bioetihics, oltre che dell’arcidiocesi di Napoli, una serie d’incontri di rilievo internazionale, che si propongono di correlare le nuove scienze della biologia, della medicina, della tecnologia… con i grandi temi del dibattito giuridico, etico e politico internazionale, condensati nell’espressione “diritti umani”.

Mersenne era un esponente dell’Ordine dei Minimi e transitò tra i Minimi di Napoli, portando le sue teorie innovative in campo matematico, fisico e filosofico-teologico. Ecco perché l’Associazione non poteva che rifarsi agli eredi di san Francesco di Paola in Napoli (sede della Provincia religiosa minima di “Santa Maria della Stella”). Il santo Paolano, infatti, in viaggio verso la Francia, passò per Napoli, e il 27 febbraio 1483, a seguito di una donazione economica del monarca aragonese Ferrante, mise gli occhi su un sito che, benché incolto e solitario, egli aveva previsto che sarebbe diventato “il centro più nevralgico e più aristocratico della città”. Dopo la demolizione del 1810 del precedente tempio napoletano dei Minimi (San Luigi a Palazzo, fondato da san Francesco) – avvenuta a seguito della distruzione imposta da Gioacchino Murat e dal dominio francese -, l’Ordine dei Minimi sarà ricostituito solamente nel 1814, stante la intenzione, espressa con voto dal Sovrano, di costruire un grandioso tempio a san Francesco di Paola sul luogo medesimo dove già sorgeva la chiesa di S. Luigi a Palazzo, se il Santo gli avesse impetrato la riconquista del Regno”. Papa Clemente XII, il 6 settembre 1738, proclamò Francesco da Paola patrono principale del Regno delle Due Sicilie, su richiesta del re Carlo VII di Borbone. A sua volta, Pio XII, il 27 marzo 1943, lo riconobbe patrono delle Associazioni preposte alla cura della gente di mare, delle società di navigazione e di tutti i marittimi d’Italia. Infine, San Giovanni XXIII, il 2 giugno 1962, sulla soglia del concilio Vaticano II, lo proclamò patrono principale della regione Calabria. Il 24 aprile 1990 San Francesco di Paola sarà infine nominato ambasciatore Unicef per la difesa dei diritti dell’infanzia.

Oggi gli eredi di un Ordine così prestigioso aprono opportunamente i loro interessi al controverso mondo della Bioetica, in vista di un Festival internazionale di Bioetica e Diritti umani che, nel 2020, chiuderà il primo ciclo di Seminari. Come dicono gli studio di bioetica e biodiritto, lo sviluppo dell’idea di dignità umana attraversa il mondo antico (Cicerone) e cristiano, esplodendo negli USA e in Francia nel corso del secolo XVIII. Negli anni successivi alla seconda guerra mondiale, il tema della dignità umana ha conosciuto grandi messe a punto, fino a entrare nelle Carte costituzionali, come quella italiana. La dignità è il fondamento delle varie generazioni di diritti, i quali oggi incrociano la bioetica antropica, il biodiritto, la bioetica animale e la bioetica ambientale. Di qui la grande rilevanza del primo degli Incontri capresi (dettaglio nella locandina allegata).


FOTO GALLERY

previous arrow
next arrow
Slider


DOWNLOAD

Scarica la lettera di saluto del Correttore Provinciale in formato PDF

Scarica la locandina in formato PDF

Scarica la brochure in formato PDF

Scarica l’invito in formato PDF

Scarica la brochure dei talenti in formato PDF

Consulta gli orari dei traghetti per Capri


RASSEGNA STAMPA

Foto e commenti su Facebook

I care su: www.informazione.campania.it

I Care su: Il Mattino

I Care: su www.capripress.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *